Uncinetti tunisini

Ci sono 4 prodotti.

Uncinetti tunisini categorie :

Offriamo una gamma completa di prodotti grazie alla collaborazione con specialisti di questa particolare tecnica.

Uncinetto Tunisino perché sconosciuto? Perché non si conoscono le esatte origini della tecnica e del nome: sembra derivi da Hooked Knitting, tecnica praticata in Africa, Asia Centrale, Egitto, Afghanistan e Tunisia.

L’Hooked Knitting si lavorava con due lunghi ferri con uncini alla fine: la sua evoluzione è stata la nascita di un metodo più semplice, che utilizzasse un unico ferro lungo con uncino alla fine e permettesse a pastori e marinai di realizzare facilmente capi di abbigliamento.
Ci sono prove evidenti che l’Uncinetto Tunisino venisse praticato in Europa Occidentale e nelle isole Britanniche, alla metà del 19° secolo; come Tunisian Crochet era incluso in molte pubblicazioni vittoriane: per esempio, una pubblicazione del 1882 conteneva le istruzioni per realizzare due scaldapiedi.
Era molto popolare nelle aree costiere norvegesi dal 1850 al 1920.
Una pubblicazione del 1907 elenca i vari nomi dati nel tempo a strumento e tecnica: Afghan Crochet, Crochet Tricot (in Francia), Hook Knitting, Tunisian Knitting, Idiot, Fool, Dolt Stitch, Sheperd’s Knitting, Hakking (in Norveglia) e Railroad Knitting (Inghilterra): quest’ultimo perché le ragazze lavoravano nelle stazioni e sui treni.
Abbandonato per lungo tempo, lo ritroviamo in pubblicazioni italiane degli anni ’70, proposto per la realizzazione di coperte e tappeti da ricamare a punto croce: la trama regolare del punto base (simple stitch) crea un tessuto dalla trama molto simile alla tela Aida.
Ai giorni nostri possiamo trovare numerose pubblicazioni in inglese, francese, tedesco e giapponese, mentre il panorama italiano si limita a 13 progetti su Ravelry.
MGB, designer di Uncinetto Tunisino, con il suo gruppo di studio su Facebook, si propone di divulgare e far conoscere le potenzialità e le peculiarità di questa tecnica.
Ha già pubblicato su Ravelry un progetto, e altri ne sta studiando. Ama soprattutto i punti traforati (con filati lace), poco noti e poco utilizzati, che creano trame leggere ed ariose, impensabili per chi identifica l’uncinetto tunisino con i punti tessuto.
Invitiamo tutti coloro che sono interessati ad approfondire questa tecnica a contattare il gruppo Uncinetto tunisino, questo sconosciuto, o ad avvicinarsi attraverso le pubblicazioni in lingua inglese: i termini e le spiegazioni tecniche sono semplici e schematiche, accessibili anche a chi non ha conoscenza della lingua.
Less
Più
Showing 1 - 4 of 4 items

Filtra per:

Condizione

I migliori filati 100% di produzione Italiana

Entra nella nostra comunità scaricando i modelli e partecipando agli eventi. Partecipa inserendo le tue recensioni e chiedendo suggerimenti e notizie. Ricevi le promozioni e gli sconti sui nostri filati. Crea i tuoi prodotti un un filato di vera qualità e di produzione 100% italiana

Scopri di più